Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.

45 anni di Servizio Sanitario Nazionale: l’istituzione e i suoi effetti sulla società attraverso la Rai

Condividi

Nel 1978 la fondazione del SSN: su Rai Play una raccolta antologica di video sui cambiamenti avvenuti con la sua creazione.

La nascita di un sistema di sanità universalistico

Art. 32. Cost., “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti […]”: questo il principio fondamentale alla base dell’istituzione del sistema di sanità pubblica, affermatosi dal 1980, e nato dunque con l’obiettivo di garantire la l’accesso ai servizi sanitari a tutta la cittadinanza.

È infatti con la riforma sanitaria del 1978, contenuta nella Legge 23 dicembre 1978, n. 83 ed entrata in vigore nel 1980, che determina l’istituzione del Servizio Sanitario Nazionale (SSN,) che si inizia così a dare per la prima volta effettiva attuazione al principio costituzionale che riconosce il diritto alla salute quale universale e imprescindibile: si afferma un sistema sanitario che garantisce la fruibilità della sanità da parte di tutta la comunità, traendo le sue risorse di sostentamento soprattutto dalla fiscalità generale, a differenza del sistema di accesso alle cure prima vigente, che riconosceva il diritto alla salute quale sola prerogativa delle categorie di lavoratori (e dei loro familiari) iscritti ad un ente mutualistico. Questo costituiva infatti una sorta di assicurazione sanitaria privata: le cosiddette “casse mutue”, infatti, in cambio di una retta periodica garantivano il sostegno economico al lavoratore o alla sua famiglia nel caso di infermità: meccanismo, che, però, legava il diritto alla salute alla condizione di lavoratore anziché a quella universale di cittadino.

Istituzione del SSN: il racconto di un percorso innovativo ma articolato

A livello politico fu, in particolare, la deputata e Ministra della Sanità tra il 1978 ed il 1979, Tina Anselmi ad evidenziare la necessità di riorganizzare il sistema sanitario, presentando una proposta di completa riorganizzazione dello stesso in senso pubblicistico. Basata sulla volontà di dare applicazione al nascente sistema di sicurezza sociale, questa viene illustrata nella serie di episodi pubblicati da Rai Play-Rai Teche, attraverso il percorso che parte dall’analisi delle criticità che il

personale sanitario doveva affrontare quotidianamente già dal 1967, fino alla spiegazione  nel dettaglio delle misure previste nella legge e delle loro conseguenze sulla sanità e sulla società nel suo complesso.

Ad aprire la raccolta antologica di episodi offerti per celebrare l’anniversario del SSN è un video realizzato da Rai Teche che attraversa in breve la storia del SSN, dalla sua approvazione fino alle tappe fondamentali delle sue riforme, come l’istituzione dei Livelli Essenziali di Assistenza (LEA). In particolare, inoltre, i materiali dell’archivio Rai rendono possibile rivivere l’iter che ha portato alla creazione del nostro sistema di cura e, attraverso un dialogo costante tra promotori politici della riforma, cittadini e pazienti, membri del personale sanitario e esperti in materia medica e legale, l’esistenza del forte valore che tale misura ricopriva e ricopre nella società.

Rappresentativa dunque del ruolo fondamentale che un servizio di sanità pubblica ricopre per la cittadinanza e del legame che deve essere mantenuto con la stessa, la celebrazione del 45° anniversario dell’Istituzione del SSN, dunque, trasmesso attraverso il servizio di informazione della Rai, si rivela ad oggi quindi utile per rimarcare i principi che stanno alla base dello stesso e devono continuare ad essere perseguiti.

Related

News