Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.

Elezioni europee spiegate semplici: Parlamento europeo e strumenti per comprendere l’importanza della partecipazione democratica

 Si svolgeranno dal 6 al 9 giugno 2024: i portali digitali per conoscerne meccanismi e rilevanza.
Condividi

Si svolgeranno dal 6 al 9 giugno 2024: i portali digitali per conoscerne meccanismi e rilevanza

“Più persone votano, più la democrazia si rafforza”: questa la sfida che caratterizza al giorno d’oggi non solo le elezioni in ciascuno Stato nazionale, contraddistinte in diversi Paesi europei da una bassa affluenza, ma anche l’Unione Europea. 

L’istituzione, infatti, soprattutto dagli anni Settanta, tenta di affrontare l’ostacolo della distanza percepita da parte dei cittadini degli Stati appartenenti all’UE rispetto agli organismi europei, con l’obiettivo di rafforzare il legame di rappresentanza che intercorre con gli stessi.

Il Parlamento Europeo, in particolare, costituisce l’organo che per eccellenza assolve alla funzione rappresentativa della popolazione di tutti i Paesi membri dell’UE. Con l’obiettivo di costituire la versione comunitaria dei Parlamenti nazionali, dal 1979 viene eletto ogni 5 anni direttamente dai cittadini appartenenti agli Stati membri, che possono così vedersi rappresentati nelle proprie esigenze, preferenze e indirizzi. Attraverso il sistema “proporzionale degressivo” rispetto alla popolazione degli Stati, questo consente di eleggere un massimo di 750 parlamentari comunitari, che costituiscono il riflesso della cittadinanza europea: nel 2024 verranno eletti 720 parlamentari, di cui 76 italiani.

La rilevanza del ruolo del Parlamento Europeo e delle elezioni comunitarie

Come affermato dalla Presidentessa dell’istituzione stessa, Roberta Metsola: “Il futuro Parlamento europeo sarà chiamato ad affrontare importanti sfide sia a livello nazionale che internazionale”, costituite da problematiche che richiedono di essere aFfrontate attraverso un impegno comune su temi quali il cambiamento climatico, l’aumento delle diseguaglianze e l’affermarsi dell’Intelligenza Artificiale. Si rivela perciò necessario che tale momento storico sia accompagnato da un forte livello di impegno civico e partecipazione democratica da parte della cittadinanza, protagonista degli effetti che politiche pubbliche in ambiti così sensibili possono comportare nella vita quotidiana e nel tipo di sviluppo perseguito in prospettiva presente e futura, in modo, quindi, che i futuri 705 parlamentari eletti nel 2024 siano effettivo specchio degli interessi della società europea.

Lo spettro di settori in cui il Parlamento europeo interviene, inoltre, è ampio. Nella maggior parte di essi, come la governance economica, l’immigrazione, l’energia e i trasporti, svolge inoltre il ruolo fondamentale di co-responsabile del procedimento legislativo. Pertanto risulta necessario, data l’importanza delle materie, che gli elettori siano adeguatamente informati sul funzionamento delle elezioni europee, principale mezzo per guidare l’azione del Parlamento e delle istituzioni comunitarie nel complesso.

L’obiettivo?  Esprimere le proprie preferenze in modo consapevole e attraverso l’adozione di una visione completa. 

Come raggiungerlo? A tal scopo, strumenti quali il portale online dedicato alle elezioni europee 2024 costituiscono mezzi essenziali per incentivare un più elevato tasso di affluenza alle elezioni, nonché di partecipazione politica più coinvolta e cosciente.

Ciò può rivelarsi inoltre anche una spinta favore di un “effetto spillover”: è possibile, ovvero,stimolare in tal modo un maggior coinvolgimento dei cittadini alla politica dell’UE incentivando così l’uso anche di altri strumenti di partecipazione civica da essa offerti, quali le petizioni popolari e le leggi di iniziativa popolare, attraverso, dunque, la più approfondita conoscenza del sistema politico comunitario.

Gli strumenti di conoscenza quali mezzi per sostenere la democrazia 

Tante le informazioni preziose contenute nel portale spiegate in modo semplice: le modalità con le quali si esercita il voto nei vari Paesi europei, come funzionano le elezioni e i risultati elettorali e la presentazione di tutti i gruppi politici presenti all’Eurocamera.

Inoltre, a dimostrazione della possibilità di sviluppo di una maggiore integrazione e coinvolgimento dei cittadini europei, la community insieme-per.eu, uno degli ulteriori strumenti di partecipazione istituito dal Parlamento europeo in occasione delle elezioni, favorisce la diffusione non solo di dibattiti sulle ripercussioni delle decisioni europee sulle nostre vite, l’importanza della democrazia nel progetto europeo e la necessità di partecipare attraverso il voto, ma anche di risorse utili  per approfondire alcune tematiche ed essere aggiornati sulle notizie riguardanti l’Unione Europea.

Di fronte all’aumento della complessità e del numero di questioni che l’UE si trova a dover affrontare in modo collettivo, dunque, ribadire l’importanza della rappresentatività e della democrazia, incoraggiando la partecipazione alla definizione di un futuro comune, sembra finalmente affermarsi come chiave per garantire che il perseguimento di obiettivi fondamentali avvenga davvero attraverso dinamiche condivise.

Related

News